Informazioni sul SITO

INFORMAZIONI SUL SITO “11marzo2018…”


TUTTO EBBE INIZIO CON UN CONVEGNO ORGANIZZATO A VERONA L’11 MARZO 2018, DEDICATO AL DIRITTO COSTITUZIONALE ED AL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE….

“L’autodeterminazione del cittadino: diritti, doveri e principio di precauzione. Fondamenti giuridici, etici e medico-scientifici per una richiesta di ordinanza ai Sindaci”

photo-1545612036-f0d4b37a26c3

Questo sito è dedicato alle azioni civiche nazionali ad adesione libera, nate a seguito di un importante convegno ed incontro con il pubblico – in tema di autodeterminazione del cittadino, diritti costituzionali e principio di precauzione del diritto comunitario – che si tenne l’11 marzo 2018 a Verona, presso l’Auditorium Verdi del Centro Congressi di Veronafiere, al piano interrato del Palaexpo.

verona-11marzo2018-auditoriumverdi-palaexpo
L’auditorium Verdi del Palaexpo, Centro Congressi Veronafiere, 11 marzo 2018

Fu un convegno ad ingresso libero. Il convegno fu registrato e trasmesso in diretta streaming in Rete grazie alla collaborazione con Salute Plus, testata indipendente veneta che si occupa di medicina salute e benessere con un magazine trimestrale.
Luca Marton – editore delle testate giornalistiche Salute Plus, Notizie Plus e
Tg PLus
– fu il moderatore del convegno.
L’incontro fu promosso ed organizzato da Valentina De Guidi e
Luca Scantamburlo, anche grazie al supporto del comitato spontaneo di genitori del veronese denominato “Comitato Genitori Attenti”.

Il convegno prevedeva una Sessione giuridica ed etica: “Verità, sovranità e diritto naturale”.
Ci fu un intervento in collegamento Skype con il dr. Mauro Scardovelli, psicoterapeuta, musicoterapeuta e giurista, ex docente universitario (diritto pubblico e legislazione scolastica) ed attuale formatore presso la scuola di pensiero critico e counseling filosofico, Associazione Aleph Umanistica.
Fra i relatori intervenuti in sala, ricordiamo il prof. Daniele Trabucco, Costituzionalista all’epoca docente presso Unimed di Milano e ricercatore all’Università degli Studi di Padova.
Il prof. Trabucco tenne un intervento intitolato: “La legge ordinaria dello Stato n. 119/2017 dopo la sentenza n. 5/2018 della Corte Costituzionale: quali prospettive?”

Altra interessante sessione del convegno fu quella tecnica, medico-scientifica e legale: “Rischi, responsabilità e principio di precauzione” fu il titolo dell’intervento del prof. Livio Giuliani, matematico e biofisico, già dirigente di Ricerca INAIL/ISPESL; attualmente Segretario Ass.ne Società Scientifica per il Principio di Precauzione, e Presidente dello Istituto Scientifico Giuliano Preparata per la Medicina Cellulare – SCE, Roma.
Sempre nella sessione tecnica, imperdibile l’intervento del dottor Fabio Franchi, medico infettivologo, specializzato in Igiene e Medicina Preventiva, dal 1993 Dirigente medico; a riposo dal 2011, anch’egli socio della Associazione Società Scientifica per il Principio di Precauzione.
Da Roma arrivò a relazionare poi il dottor Giorgio Romano Vitali, chimico fisico (1963), ex informatore scientifico per una multinazionale farmaceutica, Segretario Nazionale Confederquadri, iscritto all’Ordine dei Chimici di Roma dal 1976 e già membro in passato di Commissioni presso il Ministero della Sanità e l’ISS di Roma.
Nell’ambito legale intervenne l’Avv. Roberto Mastalia, Patrocinatore in Cassazione, Presidente Associazione AURET, Fondatore della Camera Civile di Perugia, esperto in malasanità e danni da vaccino.
Davvero degno di rilievo il pacato ma lucidissimo ed originale intervento del prof. Pietro Perrino, genetista, già Direttore dell’Istituto di Germoplasma presso il CNR di Bari, a riposo dal 2008.
Infine uno di noi genitori, Luca Scantamburlo, diede la propria testimonianza come cittadino e genitore, all’indomani del Decreto 73/2017 voluto soprattutto dall’ex Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, e poi divenuto la famigerata Legge 31 luglio 2017 n. 119.

INFORMAZIONI SUL SITO/BLOG

Questo blog/sito Web non è un “prodotto editoriale” in quanto esso non è a fini di lucro e viene aggiornato senza una periodicità stabilita (vedi Legge sull’Editoria nr.62/2001). Per queste ragioni è esente dall’iscrizione presso il Tribunale. Tuttavia, è tutelato dalla Legge sul Diritto d’Autore (Legge 633/1941 e successive modifiche) e dall’articolo 2575 del codice civile, il quale dice che <<formano oggetto del diritto di autore le opere di ingegno di carattere creativo che appartengono alle scienze, alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all’architettura, al teatro e alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione>>.

Il diritto d’autore e la sua acquisizione vengono garantiti dalla creazione stessa dell’opera, <<quale particolare espressione del lavoro intellettuale>> (vedi il successivo articolo del c.c., nr.2576 – Codice civile e leggi collegate, di Giorgio De Nova, Zanichelli, 1992, pag.359). Si legga anche il parere degli avvocati autori del testo L’avvocato nel cassetto, di C. Ilmari Cremonesi, L. Lucchesi e V. C. Lucchesi, De Vecchi Editore, pag.832:

<< […] anche la configurazione grafica di un sito Internet e delle sue pagine Web, le immagini e i disegni ivi inseriti, le musiche, nonché i testi resi disponibili on line possono essere (e generalmente lo sono) oggetto della protezione accordata dalla legge sul diritto d’autore.>>

 

Photo credit: George Pagan, @gpthree, 
"human rights and freedom quote", Miami, Florida,USA,Unsplash

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: